L'AMMINISTRAZIONE
   Il SINDACO
   LA GIUNTA
   IL CONSIGLIO COMUNALE
- -
   IL SEGRETARIO COMUNALE
 
 ATTI PUBBLICI
   DETERMINE DEL SINDACO
   DELIBERE DI GIUNTA
   DELIBERE DI CONSIGLIO
   DETERMINE DI SETTORE
 
 REGOLAMENTI
   STATUTO COMUNALE
   REGOLAMENTI
   ORDINANZE
   
 TEMI
   ATTIVITA' SOCIALI
   AVVISI
 
visitatori n.49341

Il gonfalone del comune

Lo stemma si compone: di tre scaglioni di rosso su fondo argento ripresi dell’ arma dei Settimo Calvello fondatori del paese sormontati da una torre che simboleggia
il casale e l’ex Statodi Fitalia nel cui territorio sorge il comune. I due mazzi di spighe richiamano all’eccellenza della produzione agricola del paese.

IL PAESE x

IL PAESE E IL TERRITORIO COMUNALE

x

Campofelice di Fitalia è un allegro centro agricolo dell’entroterra palermitano con un contesto urbano gradevole, adagiato a circa 734 metri s.l.m. in una splendida posizione. Gode di un vasto territorio esteso 3.529 ettari che ha la cima più alta (932 metri s.l.m.) sul pizzo Mezzaluna e la quota più bassa (265 metri s.l.m.) presso la Pianotta di Vicari.

Il territorio è caratterizzato da una folta vegetazione attorno al paese e verso la Pianotta dove sono presenti uliveti, vigneti, alberi da frutta e giardini per poi cedere spazio ai terreni seminativi dove si pratica la cerealicoltura. Sul pizzo Mezzaluna da qualche anno è stato impiantato il bosco.
L’agricoltura, e in particolare la coltivazione dei cereali, da sempre ha costituito la principale attività economica dei suoi abitanti, tanto che la fondazione di Campofelice, agli albori del XIX secolo, è collegata proprio all’incremento della produzione agricola nel territorio dello Stato di Fitalia. Il grano, peraltro, continua a rappresentare per il piccolo centro l’eccellenza della produzione agricola. Per valorizzare questa peculiarità Campofelice di Fitalia è stato nominato “Paese del Grano”.